12.3 Creative Commons

Creative Commons (CC) è “un’organizzazione non-profit, che offre in forma di contratti di licenza assistenza per la pubblicazione e diffusione di contenuti multimediali. L’organizzazione fondata nel 2001 offre contratti di licenza standard con i quali possono essere assegnati diritti di utilizzo per lavori propri in Internet. Le licenze sono applicabili a qualsiasi lavoro soggetto a copyright (ad es. foto, testi, musica, video). Attraverso queste licenze i contenuti possono essere diffusi e utilizzati legalmente senza dover pagare. Spesso gli utenti non sanno se e come i contenuti presenti su Internet possono essere utilizzati. Le licenze CreativeCommons sollevano da questi dubbi e senza termini tecnici chiariscono cosa può essere fatto con questi contenuti.

Di regola i simboli delle licenze Creative Commons sono ben visibili accanto al contenuto. Su Flickr.com, ad esempio, accanto ad ogni immagine è riportato il simbolo corrispondente.

I motivi per utilizzare le licenze Creative Commons sono tanti. Alcuni le utilizzano come un segno contro le rigide e rigorose normative che limitano la creatività. Altri vogliono semplicemente contribuire all’aumento di contenuti liberi o per la diffusione dicontenuti propri e la conseguente pubblicità.

“Una pubblicazione che avviene in base a una licenza libera porta spesso a diffusione visibilmente maggiore dei contenuti, in quanto i potenziali utenti possono servirsene liberamente e già oggi su determinate piattaforme e motori di ricerca possono essere cercati contenuti concessi liberamente in licenza.”(http://de.creativecommons.org/was-ist-cc/)

Su Google ad esempio attraverso la Ricerca avanzata possono essere trovate immagini in base ai propri diritti di utilizzo:

Annunci

Pubblicato su Privacy

Permalink

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: