1.2 L’agorà digitale e l’ego-surfing

Se scrivo il mio nome in Google, cosa trovo? L’ego-surfing.

Il potere essere trovati velocemente dà l’impressione di una maggiore competenza in Internet e inoltre costituisce una pubblicità vantaggiosa per la propria persona.

Il “googlare” di candidati, nuovi contatti o del proprio nome sono pratiche diffuse da molto tempo. I futuri datori di lavoro, i futuri elettori vogliono sapere come trovare in Internet potenziali collaboratori o rappresentanti politici.

L’ Ego-Surfing, sebbene possa sembrare una curiosità narcisistica, in alcuni casi può essere molto utile: permette di rispondere a domande quali: “Cosa vedono di me potenziali datori di lavoro/elettori/ contatti/amici, quando mi cercano in Internet?”

Non si può infatti trascurare il potenziale democratico di internet e soprattutto quello delle reti sociali. Il Social Web è contrassegnato:

  1. dall’ appiattimento delle gerarchie;
  2. e dalla comunicazione “alla pari”.

Il tono più informale tuttavia non deve dare l’impressione che ciò che è scritto sia meno importante dei comunicati stampa ufficiali. Tutt’altro ciò che si scrive sulle piattaforme sociali diventa molto spesso il motore di ciò che verrà citato dai media”tradizionali”. Ogni passo falso o affermazione sconsiderata può avere conseguenze spiacevoli in tempi più brevi.

Annunci

Pubblicato su Basics

Permalink

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: